giovedì 25 ottobre 2012

Citazioni filosofiche.

Se volessi diventare una prof popolare aprirei le mie lezioni scrivendo una citazione filosofica d'impatto sulla lavagna. Peccato che al vertice della top ten dei miei studenti ci siano le seguenti citazioni:
1. "Solo dal caos può nascere una stella danzante" (Nietzsche)
2. "Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce" (Pascal)
3. "La misura dell'amore è amare senza misura" (Sant'Agostino)
Le mie allieve, in particolare, studiano filosofia per postare citazioni su Facebook.

A BabyP piace tanto "Il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me". 
Le piace Kant, forse per via di quella caratteristica che hanno in comune: l'essere abitudinari. Quando Kant passeggiava per Königsberg i suoi concittadini regolavano l'ora in base al suo passaggio, sempre puntuale, sempre per la stesso viale. 
In quella citazione, che si trova nella conclusione della Critica della Ragion Pratica (e pure come epitaffio sulla sua tomba), riassume ciò che gli riempie l'anima "di ammirazione e di venerazione": il cielo stellato sopra le nostre teste è inconoscibile da noi, piccoli e finiti, ma lo possiamo pensare, ammirare e tendere un po' più in là. La legge morale, assoluta e incondizionata, è dentro di noi, precisamente nella nostra ragione, e bisogna fare molta attenzione a non farci guidare da ciò che proviene da altro.

Ecco, è dentro di noi che si prova la libertà delle stelle.

Domani parlerò delle stelle che muoiono all'alba, quando aspetto il pullman, e delle stelline che piacciono tanto a babyP. 
Dirò la verità: io, a differenza di Kant, non sento alcuna conciliazione dentro di me, alcuni miei desideri sono ancora lassù, de-sidera (dal latino: dalle stelle).

E i miei allievi, rapiti dal mio sproloquio, mi chiederanno: 
"Ma chi ha scritto Siamo angeli con un'ala sola: per volare dobbiamo stare uniti? Kant???!".


Le stelline di babyP: segno tangibile di un desiderio realizzato (per me, lei e per lei, mangiare).




3 commenti:

  1. Nella top ten manca "Il fine giustifica i mezzi" ... (tra l'altro mai pronunciata dal vecchio Machiavelli!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mancherò di ampliare la top ten!

      Elimina
  2. Mia ignoranza:
    E' mai esistito un filosofo che nella sua attività pensante, abbia mai desiderato trasmettere quelle sue nozioni/scoperte ai propri figli?

    RispondiElimina